Come realizzare incredibili landing page (con tassi di conversioni pazzeschi)

Matteo MartinelliUncategorized4 Comments

In questo articolo ti spiegherò cosa manca al tuo business per decollare, per portare le visite a diventare vendite con tassi anche del 300%

 

Molti di noi non sanno che il proprio blog possa farci guadagnare ma con questo post ti convincerai che puoi farcela anche tu! Ti spiegherò cos’è una Landing Page e come crearne attraverso i migliori esempi.

Però prima di iniziare…

 

condividi

Oggi ti parlerò degli step da intraprendere per iniziare a vendere con un blog o con un sito attraverso le landing pages, definendone le priorità ed obiettivi.

Poi ti mostrerò quali sono le caratteristiche che deve avere una landing page efficiente per portare vendite e quindi denaro al tuo business.

Infine scoprirai quale sia la miglior piattaforma per sviluppare landing page.

Un bel programma in effetti… sei pronto? Go-go-go!!!

 

Dunque hai fatto partire il tuo marketing aziendale, facendo adwords, il tuo sito è ben ottimizzato per il mobile e stai iniziando a generare traffico organico.

La gente visita il tuo sito ma per qualche ragione non va più avanti di così: hai visitatori alla tua pagina e… Stop. Purtroppo qualcosa non va e non riesci a guadagnare con il tuo sito o blog.

Non vedi una chiara conversione e, a dirla tutta, il numero di contatti che si iscrivono alla tua newsletter non è entusiasmante. Quindi…? Cosa c’è che non va?

Controlla bene dai tuoi google analytics (le statistiche del tuo sito) dove arrivano i tuoi visitatori.
Hai utilizzato degli annunci sponsorizzati che hai pubblicato su google o facebook? Dove arrivano quando i tuoi visitatori cliccano annuncio sponsorizzato?

Su una landing page? No…? – Allora stai solo buttando via soldi!

 

Si ok Matteo, ma cos’è una landing page?

 

Una landing page è una pagina dove un visitatore del tuo sito arriva dopo aver cliccato un annuncio pubblicitario che potrebbe essere testuale come quelli di google adwords o visivo tipo banner dei canali sociali.

Le landing page sono il nuovo mezzo del direct marketing e ognuno con un sito internet diventa un direct marketer – Seth Godin

Se sei nuovo del marketing sarai interessato a convogliare gran parte del traffico verso la tua homepage. Ahhhh sbagliatissimo!!!

Tu devi portare il tuo visitatore su una pagina che sia specifica e relativa a ciò che pubblicizzi: una landing page!

Tutte le landing page sono realizzate sulla base di ciò che viene riportato sul banner o l’annuncio e sono essenziali per portare conversioni. Al contrario, se un tuo potenziale visitatore dopo aver cliccato l’annuncio arriva su una pagina che parla di tutt’altro allora quel visitatore diventerà da “potenziale” a “perso”!

tutto ciò che è sulla tua landing page deve essere in linea con ciò che hai promesso nel tuo annuncio Condividi il Tweet

Ma Matteo cosa rende incredibile una landing page? Come posso creare una landing page che faccia schizzare i miei tassi di conversione?

 

Calma, ora ti spiegherò tutto passo-passo.

keep calm e crea la tua landing page

 

PRIMA DI CREARE UNA LANDING PAGE

Sei pronto a sporcarti un po’ le mani? Prima però ti invito a cliccare i pulsantini qui sotto per premiare i miei sforzi nel raccogliere per te tutti i consigli che riceverai:

Grazie mille! 😉

 

Dunque, prima di iniziare devi farti un paio di domande:

1. Qual è il mio obiettivo?

Quale azione vuoi che compia il tuo visitatore quando atterrerà sulla tua landing page?

  • Vuoi che compri qualcosa?
  • Vuoi che riempia una form di contatto?
  • Scaricare un e-book?
  • Iscriversi a una newsletter?

Quando stai elaborando la tua strategia, è di vitale importanza fissare il tuo obiettivo, definendo ciò che vuoi prima di verificare se stai andando nella direzione giusta.

Se sei un blogger però ciò che vendi è principalmente la tua opinione o le tue menestrelloidee sulle cose di cui parli, in pratica vendi te stesso. Per questo motivo tu potrai far scaricare un tuo ebook per esempio oppure portarlo a leggere i tuoi articoli. In realtà i tuoi articoli si comportano già da landing page quando i tuoi visitatori atterrano dopo aver cliccato i risultati generati da google. Per questo motivo le pagine con gli articoli più letti sono sempre state le tue prime landing page del tuo blog, ma non ottimizzate. Perciò se il tuo obiettivo è quello di stabilire un rapporto duraturo con i tuoi lettori. La tua pagina più importante sarà quella che parla di te (la pagina !”About me” o “Chi sono”). I motivi per cui la pagina “about” sia la più importante di un blogger sono presto detti: perché essa parla della filosofia del blogger e fa veramente capire al lettore come il blogger pensa e vive la vita. Perciò se non l’hai ancora fatto investi nel tempo e realizza una ottima pagina su di te! Se poi sarai in grado di appassionare i lettori diventeranno da lettori casuali a lettori affezionati. E’ qui che il blogger diventa storyteller, una specie di menestrello canta storie.

Questo un po’ lo facciamo già tutti quando postiamo su facebook tutti gli avvenimenti da ricordare e i posti meravigliosi che andiamo a vedere. Facciamo quindi già dello storytelling sui social media, facendo apparire la nostra vita meravigliosa come se fossimo catapultati in uno spot della barilla.

facebook-awesome

 

L’importante è che tu riesca a trovare uno stile per coinvolgere i tuoi lettori con il tuo stile, la tua fantasia e la tua creatività.

Se invece sei un’azienda, ciò che vorrai porti come obiettivo sarà aumentare il più possibile le vendite dei tuoi prodotti e servizi. Perciò ricerca i prodotti che i tuoi visitatori cercano di più e investi sulla promozione di quelli più venduti e utilizzali come vere “vacche da mungere” (cash cows) per pubblicizzare e vendere anche i prodotti più di nicchia o sviluppati da poco (rising star). Più in basso troverai i consigli giusti per portare le tue vendite da soddisfacenti a stupefacenti.
2. Chi sono i miei concorrenti?

Per individuare i tuoi competitor dovrai domandarti:

  • chi sono veramente i miei concorrenti?
  • come hanno fatto ad avere tale successo?
  • come posso avere il loro stesso successo?

Ci sarà quasi sempre gente che sarà un po’ meglio di te, quindi controlla cosa fanno, come sviluppano la loro strategia e poi impara da loro! Poi adatta la loro strategia alla tua situazione 😉

ANALISI –> APPRENDIMENTO –> ADATTAMENTO

 

3. Chi è il mio pubblico?

Chi è che visita la tua landing page? qual è il loro background? Quali sono i loro sogni e ambizioni? Quali i loro problemi ed esigenze? E il loro comportamento? Più riuscirai a conoscere il tuo pubblico e più riuscirai ad adattare la tua landing page alle loro esigenze e desideri. Dovrai realizzare dei modelli ideali dei tuoi lettori in base a queste caratteristiche, le cosidette “personas”, che raccolgano caratteristiche peculiari che ti permetteranno meglio di definire gli argomenti di cui parlare, il tono ecc.

Per la legge dei grandi numeri, ovviamente le aziende con più landing page generano più risultati di quelle con solo una o due. A livello ideale dovresti avere una landing page per ogni gruppo a cui stai indirizzando il tuo annuncio sponsorizzato. Se sei all’inizio, dovrai fare MOLTO lavoro, quindi comincia poco alla volta. Inizia col realizzare una landing page e poi adattala ad ogni campagna di pubblicità online.

 

Impara, adatta e aumenta lentamente e progressivamente.

 

COME REALIZZARE STUPEFACENTI LANDING PAGE CHE CONVERTANO

creare landing pages.pic

 

Ora che ti ho indicato molti dettagli importanti su come decidere come preparare la nostra landing page, ora vediamo come far rendere una landing page e farla convertire in maniera stupefacente!
Qui troverai dei preziosi consigli che se sarai in grado di mettere in pratica ti porteranno dei risultati strabilianti:

 

1. UNA LANDING PAGE EFFICACE RIMANE COERENTE

Dovrebbe sempre esserci coerenza tra il banner che i tuoi potenziali clienti hanno cliccato, la tua landing page e l’intero sito. Se questi elementi non lavorano bene assieme confonderai il tuo visitatore. Mantieni il tuo messaggio coerente ripetendo le parole chiavi, gli slogan e i colori in ognuno e utilizza lo stesso tono e tipo di linguaggio. Questo rassicurerà il tuo pubblico di essere arrivato nel posto giusto.

hubspot-landing page

Hubspot mantiene sempre gli stessi colori all’interno di tutte le sue pagine

2. UNA LANDING PAGE EFFICACE CATTURA L’ATTENZIONE DEL TUO VISITATORE

Hai a disposizione al massimo un paio di secondi per catturare l’attenzione di un tuo potenziale cliente. Qui è dove entra in scena una ben congeniata “Unique Value Proposition” o UVP (ovvero la proposta di un oggetto dal valore unico) che spieghi in modo chiaro e convincente perché il tuo prodotto è diverso da tutti gli altri e che val la pena comprare. Entro 2 secondi la tua landing page deve essere chiara e far capire di ciò che parla: fai in modo che 2 secondi siano sufficienti!

Un modo certo per catturare l’attenzione del tuo visitatore è parlare di ciò a cui lui tiene di più: di lui stesso e dei suoi problemi. Metti in luce bene ciò che tu gli darai e che beneficio gli porterà. Dovrai anche far capire quanto il tuo sito sia unico rispetto a tutti gli altri che ha visto durante tutto il giorno. Devi comunicare tutto questo e molto velocemente. Questo è l’obiettivo della tua UVP

 

mailchimp-uvp

La landing page di Mailchimp cattura subito l’occhio del lettore ed è anche molto chiara

 

3. UNA LANDING PAGE EFFICACE COMUNICA IN MODO SEMPLICE E CHIARO

il tuo obiettivo è catturare l’interesse dei visitatori per portarli a leggere. Devi spiegare cosa vendi usando un linguaggio chiaro, semplice e inequivocabile. Come se scrivessi a un bambino delle elementari.

 

4. UNA LANDING PAGE EFFICACE DEVE SPINGERE A FARE UN’ AZIONE

La tua landing page deve avere anche una chiara call-to-action (CTA). Matteo ma cos’è una CTA? La call-to-action è l’azione che tu vuoi che i tuoi visitatori facciano cliccando un pulsante tipo: “compra” o “iscriviti” o “contattaci”. Ricordati di non confondere o distrarre il visitatore! La landing page migliore è quella con una sola call-to-action.

 

5. UNA LANDING PAGE EFFICACE GENERA FIDUCIA E CREDIBILITA’

Internet può essere un luogo pericoloso. Perché il tuo visitatore dovrebbe fidarsi di te, dandoti il suo indirizzo email o addirittura il suo numero di carta di credito? La gente compra con la gente, con quella di cui si fida. Per aumentare la fiducia verso il tuo sito internet o il tuo prodotto che vuoi vedere potresti utilizzare dei testimonial, ovvero dei feedback di persone che hanno già acquistato i tuoi prodotti o servizi, meglio ancora se famosi, poiché conosciuti da tutti e non anonimi. Ciò aiuterà il tuo visitatore a fidarsi di te o della tua azienda.

 

agorapulse testimonial

Sulla landing page di AgoraPulse vengono illustrati chiaramente i testimonial che collaborano con loro

 

2015-edelman-trust-barometer-global-results-12-1024-664x378Un alto modo di generare fiducia è quella di inserire slogan di riprova sociale come “visto su…” o “utilizzato da…” oppure nel caso di social media (es. “xyz persone ha cliccato mi piace”). L’ideale sarebbe addirittura quando uno degli amici del tuo visitatore avesse già cliccato “mi piace su facebook” o seguisse il tuo brand, poiché l’amico del tuo visitatore è la persona di cui lui si fida più in assoluto. Perciò è molto utile avere una larga fanbase su facebook per avere una maggior possibilità di intercettare più clienti, anche indiretti.

 

 

manpacks-asking-the-minimumUn esempio di richiesta minima di informazioni del visitatore per ottimizzare la conversione

Il timore di un utente che i suoi dati possano finire a sconosciuti potrebbe fargli lasciare la landing page Condividi il Tweet

Quindi richiedi solamente le informazioni che servono veramente. Solo il fatto che potresti chiedere al visitatore di riempire un campo in più del tuo form, non significa che lo debba fare per forza! Ricordati anche di aggiungere un desclaimer (o avviso finale) tipo “non daremo mai la tua email a nessuno” o “non ti invieremo mai dello spam” insieme a un link ad testo della tua privacy policy.

 

6. UNA LANDING PAGE EFFICACE DA’ PER RICEVERE

Le persone evitano il dolore per natura e hanno la tendenza a ricercare il piacere. Proprio questa ricerca della felicità può avere una notevole varietà di forme. Ti faccio un esempio semplice: se tu dai qualcosa al tuo visitatore, lui si sente premiato e si fida maggiormente di te. Perciò, in cambio del suo indirizzo email, perché non dare un prodotto gratuito (es. un tuo breve ebook)?

Se tu nella tua landing page riuscirai a richiedere l’informazione che ti serve (nel nostro caso l’indirizzo mail) in cambio del premio potrai convertire i visitatori in contatti con cui potrai comunicare in seguito con la tua newsletter.

 

unbounce-give-some

Unbounce regala un ebook in cambio della mail del visitatore o di un tweet

Tutti sanno che un rappresentante non porta a casa quasi mai una vendita alla prima volta che si presenta ad un’azienda. Infatti un buon venditore deve sviluppare una buona relazione con i propri clienti. Nel caso di un contesto digitale, fornire regolarmente al tuo visitatore una newsletter con contenuti di alta qualità può aiutare a costruire una relazione con lui e a portare vendite future. Quindi ricorda di mandare email interessanti, che sappiano appassionare il lettore e non cose banali. Il tuo lettore non deve vedere l’ora che arrivi la tua newsletter!

 

7. UNA LANDING PAGE EFFICACE PORTA AD UNA THANK-YOU PAGE

Una thank-you page o pagina di ringraziamento è un ottimo modo per portare il tuo visitatore su una parte del tuo sito a cui può essere interessato. Portare troppe informazioni nella landing page infatti potrebbe distrarre il tuo visitatore e allontanarlo dalla conversione. Ma ora che è arrivato alla thank-you page, il contratto è siglato e qui puoi dare le informazioni promesse oppure suggerire prodotti correlati, guide o informazioni che potrebbero essergli utili, link ad altri contenuti del tuo sito.

 

8. UNA LANDING PAGE EFFICACE DA’ INFORMAZIONI CONVINCENTI PER PRENDERE UNA DECISIONE

Le landing page sono spesso pagine di vendita che devono portare il visitatore da essere un contatto ad un acquirente. Il loro compito è uno dei più difficili: portare il visitatore a spendere il proprio denaro guadagnato con tanta fatica.

Ma quali altre tattiche bisogna usare perché la tua landing page sia efficace?

Indica sempre a fianco della call to action tutto ciò che il visitatore otterrà nel prezzo di vendita riportato.
Infine puoi aggiungere messaggi che comunichino una scarsità di risorse e che generino un senso di urgenza, come quelli stile Ryanair (“ultimo posto disponibile con questa tariffa”) oppure Booking.com (“ultima camera disponibile”) o Ebay (“x persone stanno guardando ora questo oggetto). Tu devi però adattarlo al tuo prodotto (come ad es. “disponibile solo per un periodo limitato”)

 

Bene, questo è tutto. La landing page è il luogo dove tutti i tuoi sforzi vengono convogliati. Il luogo dove i clienti cliccano o comprano e tu ottieni guadagni.

Dunque realizzala bene! Fai tesoro di questi 9 consigli e realizzerai una landing page potentissima e dagli altissimi tassi di conversione.

Bene, pensavi fosse finito tutto qua? E invece no…

Una volta realizzata, non finisce qua, devi guardare come performa, fai dei test A/B e migliorala! Il processo di creazione di una landing page non finisce mai, c’è sempre possibilità di crescita.

Come ti sembra questa guida? Interessante? Perché non ne scarichi la versione PDF da salvare?

[sociallocker id=1021]

SCARICA QUI LA GUIDA SULLE LANDING PAGE

[/sociallocker]

 

Quali sono le pagine più importanti per il tuo blog o sito?

  1. Homepage
  2. About/Chi sono
  3. Blog
  4. Contatti

Nei prossimi giorni scriverò un articolo proprio su questo tema!

 

Come e con cosa si crea una landing page?

Ok Matteo ma come faccio a realizzare queste landing pages?

In realtà esistono diverse piattaforme che permettono di realizzare landing page sia gratuite che non. Ma secondo me, come ti ho detto nell’articolo riguardo al hosting siteground, se vuoi avere dei risultati devi anche investire del denaro. Perciò se vorrai delle landing page eccellenti che generino tassi di conversione pazzeschi ti consiglio queste tre piattaforme: unbounce, leadpages e optimizepress.

 

Disclaimer: Devo essere onesto con te, io utilizzo solo optimizepress anche se i primi due a mio avviso rimangono degli ottimi prodotti per questo scopo.

 

Perché scegliere Optimizepress?

Ecco le mie motivazioni:

  • La componente grafica: inutile dire che l’abito non fa il monaco, in questo caso una landing page graficamente bella, statisticamente converte meglio di un’altra che non lo è altrettanto. Che lo vogliate oppure no, come noi proponiamo noi stessi o i nostri prodotti conta e lo dobbiamo fare al meglio sapendo che abbiamo a disposizione circa un paio di secondi. Meglio avere il mezzo giusto quindi. Optimizepress sviluppa delle landing page molto attraenti che catturano immediatamente l’occhio.
  • Installazione: è possibile installare Optimizepress come vero e proprio tema oppure come plugin per WordPress. In entrambi i casi l’installazione è davvero semplice.
  • Prezzo: questo può essere uno dei fattori chiave della scelta tra le varie piattaforma. A differenza delle altre infatti, questa chiede una tariffa una tantum ($97) di acquisto della piattaforma, come se fosse un software. Mentre gli altri hanno un canone mensile da pagare. Per intenderci, con unbounce o pageleads se io l’anno prossimo non volessi più pagare il canone non potrei più creare landing page. Invece con optimizepress io dopo averlo acquistato non ho più problemi futuri. E’ prevista soltanto una licenza annuale per l’assistenza e gli aggiornamenti con un costo a partire da $ 39
  • Semplice e intuitivo: la piattaforma è davvero a prova di scemo. Non preoccuparti se non sei un programmatore e non conosci linguaggi come PHP, Javascript o lavorare sui fogli di stile CSS. Con i modelli già pronti ti basterà solo sostituire i testi di esempio con i tuoi. Troverai diverse versioni per la vendità di ebook, iscrizioni a newsletter o webinar e molto altro! Easy no?
  • Customizzazione e flessibilità: ogni aspetto è modificabile, puoi scegliere i colori di ogni cosa, i caratteri di scrittura e grandezza, spostare blocchi di testo, inserire bottoni…la tua immaginazione sarà la tua unica limitazione!

 

Se non sei ancora invito ti invito a visitare direttamente il sito di optimizepress.

VISITA IL SITO OPTIMIZEPRESS

 

CONDIVIDI 2

 

Secondo te quali sono gli elementi assolutamente essenziali di una landing page? Scrivimelo nel box dei commenti qui sotto!

Un caro saluto

 

Matteo

(Numero totale di visite: 969)
Matteo Martinelli
Classe 1984 e cresciuto a Trento dove vive tutt’ora, appassionato della tecnologia del mondo digitale, della creatività e delle strategie di marketing, ma anche profondo cultore delle lingue straniere.
Per i più curiosi il profilo LinkedIn sarà sicuramente più chiaro ed esaustivo.