Come aumentare follower twitter da 0 a 2000 in poche settimane: trucchi e strategie

Matteo MartinelliUncategorized1 Comment

Una tra le domande più gettonate dai web marketer è:    Come faccio ad avere più seguaci su Twitter?

 

I segreti per trovare i tuoi follower di twitter sono più di uno e le strategie sono molte e varie. Ogni blogger di web marketing dice la sua ma io ora ti riporterò solo tecniche e strumenti utilizzati personalmente da me che mi hanno aiutato concretamente ad aumentare di centinaia di follower in pochi giorni o settimane.

 

Innanzitutto partiamo col fatto che guadagnare follower su twitter non è semplice e serve comunque costanza, ma una parte del lavoro può essere automatizzata senza che tu viva letteralmente su twitter, ma guardandolo semplicemente una o due volte al giorno al massimo.

 

Prima partirò indicandoti le buone pratiche per avere tanti seguaci su twitter. Anche se le tecniche sono molte, ora ti elencherò le più importanti:

 

  • completa il tuo profilo (BIO) con link al tuo sito web, una immagine o un logo della tua azienda, un’immagine di header e nella descrizione su di te riporta degli hashtag, in modo che gli utenti possano trovarti quando fanno una ricerca in base a delle parole chiavi.
  • scrivi tweet che abbiano una lunghezza tra i 100 e i 115 caratteri: questi hanno il 34% di possibilità di essere ritwittati. Se poi aggiungerai un hashtag arriverai ad un bel 55%, come sostenuto da Dan Zarrella, uno dei maggiori esperti al mondo di Twitter. Inoltre, se inserirai un’immagine al tuo tweet arriverai a ben il 94%
  • Scrivi tweet divertenti, simpatici, interessanti o che riportino le tue opinioni personali e magari con punti esclamativi, che statisticamente aumentano le percentuali che i tuoi tweet vengano ricondivisi.Content is king! Condividi il Tweet
  • coinvolgi altri utenti di twitter riportando delle menzioni, che notificheranno gli interessati quando verranno riportati nei tuoi cinguettii. La menzione si effettua all’interno del tweet inserendo la chiocciola @ davanti al nome del profilo twitter (es. @pincopallino)

    tweets
  • segui la maggior parte degli utenti che iniziano a seguirti: ricambia il favore e vedrai crescere sempre più il numero di follower di twitter
  • intercetta gli utenti più influenti con gli strumenti che ti indicherò tra poco e ricondividi i loro contenuti e cerca di interagire con loro. Ti consiglio all’inizio di non partire scrivendo a Bill Gates o a Barack Obama, ma di partire con opinion leader o blogger del tuo settore. Poi quando avrai acquisito una discreta base di follower (alcune migliaia) potrai considerare a cercare di contattare anche influencers più importanti.
  • twitta spesso, anzi “più spesso”, diciamo ogni 15 – 30 min se puoi e analizzando un po’ di statistiche nei momenti più “caldi” della giornata in cui i tuoi follower sono più attivi. Non preoccuparti, non diventerai uno spammer, come potrebbe essere per altri social network. Gli utenti di twitter, raramente sono continuamente connessi e quindi non saranno annegati dai tuoi tweet, ma anzi un’alta quantità di cinguettii potrebbe aumentare la tua visibilità e l’interesse per i contenuti dei tuoi potenziali follower. E’ possibile programmare la pubblicazione dei tuoi tweet in anticipo senza che tu stia sempre incollato a twitter e ottimizzare la programmazione in base alle statistiche del “Best time to tweet”: curioso eh…? Tra poco ti svelerò tutto, ma se vuoi intanto potresti, ricompensare questi consigli con una bella ricondivisione:

  • rispondi ai tweet nel più breve tempo possibile in modo da tenere la conversazione viva e aumentare la tua visibilità anche ai follower dell’utente con cui stai conversando. Non preoccuparti non dovrai portare il personal computer anche al bagno, su tutti gli smartphone è possibile collegarsi a twitter con le app native o tramite un browser per andare in internet.
  • più il rapporto followers/following è alto e più il tuo profilo acquista interesse da parte di potenziali altri follower. Quindi cerca di mantenere un numero di follower sempre superiore a quello dei following (gli utenti che tu segui). Ti consiglio di iniziare le pulizie di primavera eliminando tutti gli utenti “inattivi” (probabilmente tutti gli amici che hai che hanno scritto 2 tweet nella loro vita perché volevano vedere cos’era twitter) grazie agli strumenti che ti indicherò più in basso.
  • non iniziare a seguire utenti con un valore troppo sbilanciato tra tanti follower e pochi following (persone che loro seguono), perché difficilmente seguiranno utenti con un basso numero di followers. Invece comincia da utenti con un buon numero e un numero simile tra followers e di following, perché sarà probabile che ti seguano a loro volta per ricambiare il favore.
  • inserisci nel tuo blog o sito web il pulsante “seguimi/follow me” magari con un contatore del numero di fan in modo da incentivare di più i visitatori a cliccare anche loro sul pulsante per seguirti generando così un effetto di riprova sociale perché vedranno che avrai già buon numero di followers.

Queste erano più che altro delle buone pratiche ma quelle che leggerai tra poche saranno delle strategie che ho applicato personalmente e che ti faranno aumentare molti più follower su twitter rispetto ad una crescita “naturale”.

Bene: Sei pronto a velocizzare tutte quelle azioni noiosissime ma necessarie…? Presto, non perdiamo altro tempo!

 

Ferma, prima di andare avanti forse potrebbero interessarti anche questi 3 articoli del mio blog:

TRUCCHI PER AUMENTARE FOLLOWER SU TWITTER GRATIS E NON

Sicuramente se sei all’inizio, tutto ti sembrerà un po’ confuso e non saprai come cominciare a trovare persone da seguire… Il primo consiglio che ti do è quello di cliccare il pulsantino di ricerca della lente e inserire un hashtag che potrebbe identificare il pubblico a cui tu potresti essere interessato. Ora che hai la lista degli utenti che hanno inserito la parola chiave nei loro tweet o nella loro bio potrai iniziare a seguirli o contrassegnando come preferiti i loro tweet se, secondo te, saranno importanti o meritevoli.

In realtà questa pratica è ottima ma richiede taaaantoo tempo.

 

Matteo, io ho poco tempo e mille cose da fare!

E se invece esistesse un sistema che automatizza tutto questo? Ho buone notizie per te: il sistema esiste e si chiama:

NARROW

Il sistema in pratica ricerca in base agli hashtag (un paio per la versione base) che hai impostato gli utenti e poi li segue e inoltre inserisce dei tweet tra i preferiti. Il bello è che fa tutto questo automaticamente, mi spiego meglio: non solo mentre stai lavorando ma anche mentre stai dormendo! Gli altri utenti vedendo che li segui e inserisci tra i preferiti i loro tweet molto probabilmente inizieranno a seguirti. Io ovviamente ti consiglio di inserire hashtag non troppo specifici e magari internazionali o almeno in lingua inglese.

In Narrow c’è anche la funzione “purge” che “pulisce le tue liste” ovvero elimina gli utenti che hai iniziato a seguire ma che non hanno a loro volta ricambiato il follow. Questa funzione è utile per non mantenere il rapporto sbilanciato following/followers. In pratica questa è la filosofia follow/defollow, non proprio correttissima, ma essenziale per mantenere il coefficiente corretto e aumentare i tuoi follower su twitter.

narrow graph

Il piano base parte da soli $ 19/mese! Una cifra che non mette sul lastrico nessuno… 😉 Non è fantastico?

 

Come tanti tool anche narrow ha competitor sul mercato, il suo è ManageFlitter, un altro ottimo strumento che ha un account gratuito con le funzioni base e uno intermedio che ti consiglio da un costo tutto sommato non eccessivo di $ 12/mese.  Sinceramente, come ti dicevo in un altro post, cerca di partire spendendo il meno possibile quindi inizia con ManageFlitter e poi in futuro potrai sempre cambiare!

 

Bene, cosa ne pensi di questi ultimi consigli… pensi potrebbero esserti utili? Allora potresti ripagarli cliccando uno dei pulsanti qui in basso 😉

 

IFTTT, ZAPIER, BUFFER, BULKBUFFER & SOCIALBRO

Un’altra strategia per aumentare followers è quella che ti descriverò ora e includerà più strumenti:

1) iscriviti a IFTTT o Zapier (che però diventa a pagamento sopra un tot di automatizzazioni): due sistemi di automatizzazione di più app insieme svolgendo il classico “lavoro sporco” per te facendo interagire due app tra loro in maniera del tutto automatica. Esempio…? Anche se solo esplicativo, che non centra col topic del post, è una funzione molto comoda che pubblica le tue foto di instagram in formato visivo su twitter, a differenza della condivisione standard da instagram a twitter che riporta solo il link all’immagine senza mostrarla. Come questa esistono centinaia di azioni che puoi scegliere oppure impostare da solo.

 

Bene, nel nostro caso possiamo impostare che IFTTT salvi tutti i nostri tweets su un foglio di calcolo/spreadsheet di Google Drive.

 

Si ok Matteo, ma che ci faccio con dei tweet salvati su un foglio di calcolo…?

 

2) Qui ci viene in aiuto un altro aiutante molto utile: il buon vecchio Buffer! Un tool per programmare la pubblicazione dei nostri messaggi su twitter (ma anche su facebook e google+) all’ora e nel giorno in cui decideremo.

 

OK allora sparo 3 orari a caso, giusto…?

 

3) Beh questa è una strategia abbastanza elementare, altrimenti potresti andare ad analizzare quando i tuoi followers sono maggiormente online e quindi potrebbero visualizzare e quindi avere più probabilità che i tuoi tweets vengano ricondivisi. Queste informazioni possono essere visualizzate da un ottimo strumento, cioè SocialBro, il tuo vero alleato per analizzare le statistiche del tuo account twitter e quello anche dei tuoi competitor (nella versione a pagamento). Uno tra i tanti report è chiamato “Best time to tweet” che mostra graficamente i momenti migliorare per cinguettare ed è possibile esportare le informazioni direttamente in Buffer e impostare la programmazione di quanti tweet e l’intervallo tra ognuno di essi andando a trovare proprio il momento in cui avrò statisticamente più follower connessi.

Best time to tweet - SocialBro

SocialBro ovviamente ha molte funzioni ed è anche semplice da utilizzare. Per chi comunque avesse alcune difficoltà può anche consultare i video che spiegano come utilizzarlo.

Nel caso tu abbia già una buona quantità di tweet salvati sul tuo spreadsheet puoi sempre usare un’altra versione di buffer, ovvero BulkBuffer, che permette di caricare l’intero file con la pubblicazione programmata che è stata fatta come prima su buffer risparmiando ancora più tempo programmando la pubblicazione ampiamente in anticipo.

Puoi usare IFTTT anche per altre funzioni come ad esempio:

  • tweet automatizzato di ringraziamento per una mention fatta da un altro utente
  • tweet automatizzato per ringraziare un retweet fatto da un altro utente
  • tweet automatizzato di ringraziamento quando ti segue un nuovo follower

In tutti i casi ti consiglio di inserire nei messaggi di ringraziamento che imposterai degli hashtag e magari un link al tuo sito o blog. Tanti dicono che non bisognerebbe pubblicare messaggi di ringraziamento automatizzati, ma sinceramente se vuoi veramente guadagnare follower su twitter velocemente bisogna anche ogni tanto lasciar perdere le classiche buone maniere.

 

CROWDFIRE

Un’applicazione che potrebbe tornarti molto utile è Crowdire, disponibile sia su Apple Store che su Play Store che riporta alcune funzioni interessanti come ad esempio “Copy Followers” che permette di visualizzare i followers di un tuo potenziale competitor indicando anche il numero di relativi following e followers di questi ultimi, e quindi capire quali followers si trattano in realtà di influencers che conviene seguire anche a te.CROWDFIRE APP

Un’altra utile funzione è Nearby che permette di vedere quali sono gli utenti twitter che si trovano vicini a te come posizione. Inoltre si può visualizzare chi sono gli utenti che ti hanno aggiunto o cancellato di recente oltre a quelli inattivi che potrebbero essere cancellati.

Anche con crowdfire si possono far partire della automatizzazioni come:

  • l’invio automatico di un messaggio privato personalizzabile verso i nuovi follower
  • un tweet automatizzato quotidiano che riporta il numero di nuovi followers e unfollowers giornalieri
  • un report (digest) settimanale con l’andamento del tuo account.

Anche questa applicazione è gratuita! Grandioso!

Se vuoi scoprire un altro trucco per trovare follower twitter ti consiglio di leggere il post scritto da Mazza il Pirata, un ottimo SEO che ti spiegherà come guadagnare seguaci rapidamente e in modo automatizzato.

Bene, ora siamo arrivati al metodo più veloce in assoluto su come avere follower su twitter. Per scoprirlo ti basterà sbloccare il contenuto riservato cliccando uno dei pulsantini qui sotto:

E tu hai delle altre strategie da consigliarmi? Se sì sono molto curioso, scrivile nel box commenti più in basso.

Spero di esserti stato utile e ti auguro di guadagnare un sacco di followers su twitter velocemente!

 

A presto, un abbraccio

 

Matteo

(Numero totale di visite: 27.993)
Matteo Martinelli

Classe 1984 e cresciuto a Trento dove vive tutt’ora, appassionato della tecnologia del mondo digitale, della creatività e delle strategie di marketing, ma anche profondo cultore delle lingue straniere.

Per i più curiosi il profilo LinkedIn sarà sicuramente più chiaro ed esaustivo.